L’audio delle Intercettazioni Berlusconi-Saccà

20d75261976ba7208238a0beeaa5cbd5.jpg

La pubblicazione su “L’Espresso” delle intercettazioni telefoniche tra Berlusconi e il responsabile di Rai Fiction Agostino Saccà manda su tutte le furie il Cavaliere.

Berlusconi, nella telefonata con Saccà, “suggerisce” il nome di alcune avvenenti attrici perchè care a un Senatore della maggioranza che Berlusconi cerca di convincere a cambiare schieramento.

In tal modo sperava di far cadere il Governo e di andare alle elezioni.

Il Cavaliere si difende sostenendo che chi lavora in Rai “o si prostituisce o è di sinistra”.

A parte la leggittimità o meno di diffondere intercettazioni telefoniche, ricordiamo che se nel caso Watergate si fosse usata la riservatezza, Richard Nixon sarebbe rimasto al suo posto.

Forse questo episodio toglierà l’aurea di santità che avvolge Silvio Berlusconi riportando l’elettorato con i piedi per terra.

Chiaramente questi sono sempre e soli “attacchi della Magistratura Rossa”, secondo il Cavaliere.

Ma perchè ci si appella alle violazioni della Privacy omettendo di entrare nei reali contenuti delle intercettazioni?

Perchè forse questi sono di una inettitudine senza precedenti?

Qui si parla di attrici raccomandate, politica, tentativi di spallate al Governo e televisioni.

Si nota poi il “servilismo” adoperato da Agostino Saccà verso il beato Silvio.

Non sarebbe finalmente ora di estromettere la Rai fuori dalla Politica?

Il testo audio è consultabile presso questo Link o scaricabile cliccando sul Link qui sotto (Fonte: L’Espresso).

Intercettazione Berlusconi-Saccà.mp3

Alternativamente si può leggere la versione Testo o visionare il Video.

(Fonte: L’Espresso)

L’audio delle Intercettazioni Berlusconi-Saccàultima modifica: 2007-12-21T10:55:00+01:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “L’audio delle Intercettazioni Berlusconi-Saccà

  1. Bisognerebbe espellere Saccà e Berlusconi (uno dalla Rai el’altro dal Parlamento). Vergognoso barattare delle ballerine per far cadere Prodi!!!

  2. La telefonata di Berlusconi a Sacca’ non configura alcun tipo di reato, altrimenti si sarebbero mossi con maggior riguardo, avrebbero aspettato una occasione piu’ propizia per poterlo sputtanare a dovere!Delle intercettazioni di Fassino, Mastella,
    D’alema, Prodi, non si sa’ molto, ci sono sono delle trascrizioni, e i magistrati che le hanno disposte sono stati o stanno per essere rimossi.! Spiace solo constatare che i magistrati partenopei invece di perdere tempo a registrare i discorsi sulle veline non si siano mossi con maggior solerzia, per il problema delle discariche e della camorra, vorremmo poter ascolatre qualche telefonata di Bassolino o la Jervolino, sono scomparsi puo darsi ce li facciano vedere a “CHI L’HA VISTO”

I commenti sono chiusi.