Cade Prodi: e la Destra fa festa

102b150c884df32dab8ef30c9b7eba26.jpgImmagini da finale di Mondiali si sono viste a Roma (e non solo) questa sera.

Praticamente la caduta del Governo Prodi è stata festeggiata come se l’Italia avesse vinto di nuovo la Coppa del Mondo.

Cade un Governo ed in Italia si fa festa. Il resto del mondo ci dice che l’Italia è in una situazione tale che non può permettersi vuoti di potere…..e c’è qualche senatore e parlamentare che brinda al Senato.

L’Italia sta con le pezze al culo….. e si festeggia.

Il Governo Prodi cade per una legge elettorale abominevole, fatta apposta per questo risultato e tutti sono contenti.

Questa è l’ennesima dimostrazione che ci vuole un ricambio generazionale della classe dirigente, sia a destra che a sinistra.

Il nuovo chiaramente avanza….si chiama Silvio Berlusconi, un uomo, settantenne che ricorre alla mano della Chirurgia Plastica per restare sempre giovane e rimanere saldo al potere e per comandare almeno per un altro quinquennio, giusto il tempo di completare l’opera iniziata nel 2001.

A Roma si sono già viste le camicie nere, segno che passa il tempo, ma la cretinaggine della gente non muore mai.

Concordo con quanto detto da un mio amico, da anni trasferitosi all’estero: “non vale la pena dannarsi l’anima per un paese sordo, che non vuole sentire e non vuole vedere la realtà, ma sente e vede solo le panzanate che vuole vedere”.

Ma secondo voi c’è molto da festeggiare con i problemi economici che abbiamo?
87fa3cea68c3f5b2a962f733ff4cd350.jpg
d45e707b3de5a3c2bccf89fc1a306c17.jpg

(FOTO: REPUBBLICA.IT)

Cade Prodi: e la Destra fa festaultima modifica: 2008-01-24T23:35:00+01:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “Cade Prodi: e la Destra fa festa

  1. abbiamo festeggiato nello stesso modo con cui 63 anni fa se ne andava una dittatura che avevano distrutto il paese e la società ma che eravamo pronti a ricominciare tutto da capo!!
    Giulia.

  2. Sinceramente non definirei il Governo Prodi una dittatura. Quello che si è avvicinata molto al ventennio fascista sono i cinque anni di Governo Berlusconi, in cui la Libertà di Stampa era scesa hai minimi termini e non sono io a dirlo ma organi internazionali di tutto il mondo.
    Ne sono un esempio la cacciata di Biagi e Santoro, il cambio al vertice al Corriere della Sera e la censura giornalistica a suo di querele milionarie, la censura della Satira, la manipolazione della realtà (imponendo agli organi di stampa di far diventare semplici Pacifisti in disobbedienti).
    Questa è Libertà? Ma fatemi il piacere.
    Nicolas Sarkozy è di Destra, ma non si sognerebbe mai di cacciare dei giornalisti o di manipolare la stampa.
    Queste cose accadono solo in Italia, perchè solo in Italia si concepisce la Destra come il Manganello.

  3. non si può considerare una dittatura ma forse non vi rendete conto di quanto male abbia fatto il governo Prodi alla società e la cosa bella è che lui stesso dice di averla rimessa in piedi quando le famiglie non sanno come arrivare a fine mese.. comunque non voglio continuare a discutere di cose che ormai non ci sono più.. sono solo contenta che finalmente l’Italia si è resa conto ed ha aperto gli occhi!!
    Giulia

  4. Certamente il governo del Prodi non si può definire una dittatura, in quanto il Santoro è rientrato alla Rai, i giornali possono scrivere liberamente, la spazzatura non è stata tolta , le tasse sono aumentate, la legge Biagi non è stata toccata, in compenso le banche hanno potuto realizzare quanto volevano ( vedi MPS verso Antonveneta, da spiegare crollo azioni), il problema Alitalia è stato scaricato sulla compagnia francese, le persone in carcere sono state liberate velocemente, il problema della giustizia rimane, pertanto debbo riconoscere che Prodi che è stato veramente un condottiero libero.

  5. Credo che se non arriviamo a fine mese la colpa non sia interamente di Prodi, ma anche del precedente Governo che, con l’entrata in vigore dell’Euro, non ha fatto adeguati controlli sui prezzi facendo diventare 1 euro=1000 lire.
    Inoltre non si arriva a fine mese con un lavoro precario.
    Il Governo Prodi ha avuto il merito di scovare un mare di evasori e di non ricorrere ai condoni (approvazione dell’illegalità) per risanare i conti.
    Addossare tutte le colpe al Governo Prodi equivale a voler vedere solo quello che si vuole.
    Possiamo anche dire che il sole gira intorno alla Terra, ma questo non cambia le cose.
    Entrambi gli ultimi Governi non hanno operato in maniera consona agli interessi del paese.
    Ma penso che almeno Prodi non si sia fatto le leggi per salvarsi da delle incriminazioni.
    Ma per certa Stampa la Magistratura è la bestia nera, come dichiarato anche da Mastella.
    Vai a vedere che tutto lo sfacelo del Paese dipende unicamente dalla Magistratura e da Prodi.
    In materia economica il debito pubblico con il Governo Berlusconi era al 4%, adesso è al 1,5%.
    Credo che i numeri parlino più di mille parole.

I commenti sono chiusi.