Berlusconi: adeguare la TV alle direttive europee

In un’intervista da Bruno Vespa Berlusconi dichiara di volersi adeguare alle direttive Europee per quanto riguarda il pluralismo televisivo.

Bene, ma perchè poi nei fatti mantiene ancora Rete4 (definita abusiva con sentenza della Corte Europea) e nel suo precedente Governo ha fatto di tutto per impedire che nascesce un nuovo polo televisivo con La7?

Ma poi aggiunge che il problema di quello che gli italiani vedono in TV è il problema meno sentito dagli italiani.

Della serie “non sei quello che vedi”.

Riempiamo la TV di programmi spazzatura e poi polemizziamo su quella napoletana (tanto poi nessuno fa molto).

Berlusconi: adeguare la TV alle direttive europeeultima modifica: 2008-03-17T14:50:00+01:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Berlusconi: adeguare la TV alle direttive europee

  1. Eeeh, troppi contraddizioni ha da spiegare Berlusconi… Non che i suoi colleghi e oppositori siano da meno! Tutti bravi a parlare… Forse dovrei fare anch’io il politico, di sicuro parlerei un italiano migliore di molti di loro ^__^

I commenti sono chiusi.