Istruttoria Agcom contro la Rai per Santoro e Travaglio

7b33be6ae37fbeb7db20f0aa293b8dc4.jpgL’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni ha deciso a maggioranza di aprire un’istruttoria contro la Rai sul caso Travaglio.

Dopo il consiglio d’amministrazione della Rai e la magistratura arrivano i primi “bavagli” contro Marco Travaglio e Santoro.

Questa è l’Italia: Parlamentari con condanne che governano e decidono per noi e Giornalisti (pochi) che dicono come stanno realmente  i fatti con la scure dell’Autorità!

Questa è Libertà di Stampa? Non facciamo prima a mandarli in esilio? Che fine ha fatto il giornalismo di Biagi e Montanelli?

Qui le motivazioni:

L’Autorità ha deciso a maggioranza di procedere
“Annozero” e “Che tempo fa”, l’istruttoria contro la Rai
(Gar. Comunicazioni 14.5.2008)
Istruttoria contro la Rai da parte dell’Autorità per le trasmissioni Annozero del primo maggio e Che tempo che fa del 10 maggio. L’Agcom contesta alla tv pubblica “la presunta violazione dell’articolo 4 (diritti fondamentali della persona) e dell’articolo 48 (compiti del servizio pubblico) del Testo unico della radiotelevisione”. La decisione di aprire l’istruttoria è stata presa a maggioranza.(14 maggio 2008)
Autorità per le garanzie nelle comunicazioni – Nota 14 maggio 2008

L’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha deciso oggi, a maggioranza, di aprire un’istruttoria nei confronti della RAI per le trasmissioni “Anno Zero” del 1° maggio e “Che tempo che fa” del 10 maggio, contestando alla Concessionaria pubblica la presunta violazione dell’articolo 4 (diritti fondamentali dellapersona) [1] e dell’articolo 48 (compiti del serviziopubblico)[2] del Testo unico della radiotelevisione.

I procedimenti così aperti si svolgeranno nel rispetto delle garanzie procedurali previsti dalla legge e dai regolamenti dell’Autorità.

Fonte: CittadinoLex

Istruttoria Agcom contro la Rai per Santoro e Travaglioultima modifica: 2008-05-14T15:35:00+02:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

8 pensieri su “Istruttoria Agcom contro la Rai per Santoro e Travaglio

  1. Quando succedono queste cose, mi convinco sempre di più che, L’italia è la vergogna dell’Europa.Luogo dove regna la mafia, dove c’è più spazzatura che energia, dove conta l’apparenza e non esiste democrazia .E dove vince chi ruba e chi è disonesto, non premia chi merita per onestà e impegno costante.
    E Beno male che Travaglio C’è magari ce ne fossero altri come lui.
    Viva Travaglio e viva tutti gli Italiani onesti.

  2. Questo Luperto è uno dei soliti che conosce bene dove sta il bene ed il male.Snudate la spada e colpite.Se le cose politiche continuano sulla strada che sembra imboccata, vi sarà sempre meno spazio per questi Soloni a scartamento ridotto , che saranno sempre più orfani del loro fanatismo.Quanto poi a Santoro e Travaglio, sono una degna coppia.Violare le regole della convivenza è la loro regola. Capito da che parte stavano, pare che gli italiani abbiano condannato loro e la loro combriccola di sputatori di veleno.Che è bene che ne facciano un uso parsimonioso, perchè deve durare loro 5 anni e chissà………….!

  3. Caro sacripante, perchè insieme a Santoro e Travaglio non hai agginto anche Fede mi sa che a vilolare le regole anche lui e bravo, forse 5 anni di riposo li farebbero bene, e farebbero risparmiare un bel po di soldi ai contribuenti Italiani.

  4. ma stiamo delirando? le regole della convivenza le violano santoro e travaglio???? non ciarrapico che offende la costituzione e la resistenza, non dell’utri, non previti, non cuffaro…gente condannata PER MAFIA, il cancro del nostro paese, la mortificazione di ogni regola, di ogni diritto, di ogni speranza. Che tristezza dover pensare che ad esser corretto è il tg5, il tg2,o l’inncouo tg1. Immensa tristezza.

  5. Cari insorti Valentina e Luperto, eccovi caduti dalle nuvole rosa dove siete vissuti.La Rai, che devo pagare ma non vedo, ha sue regole che devono essere osservate a garanzia delle opinioni di tutti (con contradditorio, ad esempio), perchè pagata da tutti, purtroppo me compreso. Dunque mi ci devo vedere dentro, come si suol dire.Mediaset si mantiene da sola e mi fa sentire più libero di sceglierla o meno.Questa è la differenza che non VOLETE vedere.Se poi questo o quello abbiano violato le leggi rivolgetevi alla magistratura,ma non tirate in ballo affermazioni che dovreste prima provare. e che comunque non c’entrano. Poi smettetela di battervi il petto e strapparvi le chiome cosparse di cenere:Come avete costatato il giorno della LIBERAZIONE (13 e 14 aprile) non incantate più nessuno con i vostri lamentosi pifferi.

  6. Fede costa agli italiani 350.000 euro al giorno. Dal primo gennaio 2006, con effetto retroattivo. La Corte di Giustizia Europea ha condannato l’Italia a una multa di circa 130 milioni di euro all’anno se Rete 4 non cederà a Europa 7 le frequenze che Testa d’Asfalto ha in concessione dallo Stato. Per l’Europa l’assegnazione delle frequenze in Italia non rispetta la libera prestazione dei servizi e non ha criteri di selezione obiettivi.
    La sentenza europea è la terza a favore di Europa 7 dopo quelle della Corte Costituzionale e del Consiglio di Stato. Testa d’Asfalto toglie l’ICI, ma introduce il canone Fede. Non ci sono conflitti di interessi? Perchè gli italiani devono pagare per guardare Fido Bau ogni sera? Se il concessionario pubblico di tre reti nazionali Testa d’Asfalto non sposterà Rete 4 sul satellite gli italiani alla fine del suo prossimo glorioso quinquennio pagheranno circa UN MILIARDO di euro di multa considerando gli arretrati.
    Testa d’Asfalto è un genio, oltre alla concessione pubblica, la pubblicità a pagamento su tre reti avute in eredità da Craxi, avrà anche il finanziamento pubblico. Il ministero delle Comunicazioni non c’è più. In realtà non c’era neppure prima. Gentiloni potrà dedicarsi di più al tennis con Ermete invece di passare lunghi week end ad Arcore.
    L’ Agcom con il supporto del PD e della Repubblica e della Finocchiaro e di Topo Gigio è impegnata a tempo pieno sul pericoloso Travaglio. Se pò fà. Con i nostri soldi se pò fà.
    Per sapere quanto stiamo versando al Presidente del Consiglio per non applicare le sentenze su Rete 4 scaricate e diffondete il banner. E’ bello contribuire al successo economico di Testa d’Asfalto con le nostre tasse.

    Pagati anche da te caro sacripante

  7. MA COSA MI FAI,PIERLUIGI LUPERTO ??????
    HAI COPIATO PARI PARI UNA BLOGGATA SUL SITO DI BEPPE GRILLO|!!!!!!!!
    Datti una regolata ed esprimiti in autonomia. invece di succhiare la linfa dell’occulto capitalista Grillo (4 MILIONI DI EURO l’anno, ce lo ha fatto sapere Visco).
    E non ti sei accorto che la copiatura ti portava fuori tema.
    Sei un fanatico di Travaglio e Santoro? Tieniteli pure!
    Per intanto, come è sempre necessario fare, la parola è alle norme che sono state violate.
    Se ci saranno plurime violazioni,che si sia sempre più duri, contro questo tipo di violazioni e tutte le altre, che un’allegra conduzione della cosa pubblica ha dilatato a dismisura.
    Ma non chiamarli eroi.Altrimenti la legge,non io, ti può definire da connivente a complice.Ma per carità, questo non ti angoscerà certamente, con tutto quello che si vede in giro.

I commenti sono chiusi.