Italia: Caccia all’immigrato!

ea15e8d3b6e803a215bb28a76005968f.jpgPiù ascolto le notizie di questi giorni e più mi convinco che in Italia stia avvenendo una vera e propria caccia all’immigrato legalizzata.

Sembra che tutti i malesseri del Paese Italia derivino dai clandestini.

E’ cosa nota che le più grandi organizzazioni malavitose del nostro paese (Mafia, Camorra, Ndrangheta) siano tutte organizzate dai clandestini!

Ma perchè invece di fare la lotta all’immigrato non si fa la lotta contro il Pizzo, contro l’omertà di questo Governo contro la Mafia, perchè non si minano le fondamenta della criminalità che impedisce al Sud di attrarre investimenti?

Perchè non si colpiscono tutti quegli imprenditori che fanno lavorare a nero molti clandestini, sfruttandoli e usandoli come schiavi?

L’Italia è diventato, da qualche settimana, un Paese Xenofobo, razzista e puritano.

L’Italia si è dimenticata che 60, 50 anni fa eravamo noi gli immigrati, poi siamo diventati un paese industrializzato, ricco e ci siamo dimenticati degli ultimi.

Questa è la realtà, sappiamo solo accusare gli immigrati, mentre poi siamo ciechi quando si sfruttano lavoratori immigrati, si va con con le prostitute nigeriane e ci si fa ricchi con la tratta di umani.

Mi domando questo paese dove sta andando.

Se solo ci facessimo un giro sui giornali stranieri vedremmo una sola cosa: tutti ci dicono che siamo diventati un popolo di razzisti, così in poco tempo.

La Spagna giudica la politica italiana in materia di immigrazione xenofoba.

Maria Teresa Fernandez de la Vega, le cui frasi sono riportate da El Mundo. Riferendosi agli arresti di massa, Fernandez de la Vega durante una conferenza stampa dice che “il governo spagnolo respinge la violenza, il razzismo e la xenofobia e, pertanto, non può condividere ciò che sta succedendo in Italia. La Spagna lavora a una politica dell’immigrazione legale e ordinata, che permetta il riconoscimento di diritti e doveri”. Esistono, ha ricordato ancora, “meccanismi legali per arginare l’immigrazione clandestina. Sono questi i meccanismi da utilizzare, e non altri”. (Fonte: Repubblica.it)

Sarei proprio contento se tutti gli immigrati italiani (regolari e non) scioperassero per un giorno. Credo che il Paese si fermerebbe.

Se posso dare un consiglio a tutti gli immigrati, andate via dall’Italia, qui per qualche decennio non vi vorranno, perchè questa è la filosofia della Destra.

Berlusconi si lamentava che il Governo Prodi aveva rovinato l’immagine dell’Italia nel mondo, così di certo non la miglioriamo.

Italia: Caccia all’immigrato!ultima modifica: 2008-05-16T20:25:00+02:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

6 pensieri su “Italia: Caccia all’immigrato!

  1. Il Governo Berlusconi ha deciso di fare un passo in più per la lotta alla clandestinità:non più integrazione ma “disintegrazione” dell’immigrato!

  2. Io sono un immigrato, sono in Italia da ormai 11 anni, ero clandestino, poi ho trovato lavoro e mi sono messo in regola 8 anni fa. Oggi verso contributi all’inps, pago un mutuo per la casa e contribuisco a tutte le spese come i cittadini italiani. Io dico questo: l’Italia non è mai stata razzista e non lo è nemmeno adesso. Gli italiani sono solo stufi di essere vittima di quegli immigrati, clandestini e non clandestini, che sono delinquenti e vengono quà perchè quà ci sono leggi incerte e quasi mai si paga. Ma nelle nazioni da dove veniamo noi è peggio che quì, se sbagli paghi tutto quello che per legge è previsto e senza sconti di pena. Per quello che vengono quì a fare i delinquenti. Io sono per un mondo dove tutti sono fratelli, tutti cooperano per il benessere comune, quindi i forti aiutano i deboli ed i deboli si comportano bene e si impegnano a migliorarsi. In Italia, come nel resto d’europa, tanti immigrati si stanno comportando da delinquenti, e perciò gli europei stanno diventando stufi di tutti gli immigrati anche degli onesti. Io da immigrato sono il primo a condannare gli immigrati delinquenti, che per colpa loro anche io inizio ad essere mal sopportato. Noi immigrati siamo ospiti, e come ogni ospite educato ed onesto, dobbiamo rispettare la legge che il popolo ospitante si è dato, dobbiamo rispettare la loro cultura, il loro modo di vivere e di considerare le donne alla pari dell’uomo. A casa altrui non si possono dare ordini, se no ti cacciano a pedate! Anche nelle nostre nazioni da dove emigriamo funziona così!!!

  3. ciao,mi ritengo abastanza ignorante di politica per no npoter giudicare i politic stessi,posso solo dirti che la gente prima o poi insorgerà perchè tutti noi abbiamo una testa,e se ci siamo già rotti dei politici un motivo ci sarà. L’italia sta già andando in rovina,e non è solo colpa della politica,inteoria cercano di insegnarci che ognuno di noi fa la differenza,e ci sono persone che fanno tutt’ora una differenza,ma è talmente misera da non riuscire a dimostrare niente,forse dovremmo imparare tutti a far parte di quella differenza,ma si pensa che far parte di ciò implichi per forza fare dei sacrifici,e dunque non muoviamo un dito pensando che tutto passerà,e qualkosa prima o poi cambierà senza che noi abbiamo fatto qualcosa.La gente di è già accorta che il mondo intero sta andando in rovina soltanto che nessuno muoverà un dito per impedirlo

  4. Non tutti i problemi Italiani si devono far risalire all’immigrato, e non bisogna dimenticare l’immigrazione italiana nel Mondo. E’ verissimo !
    Ma nessuno eletto che sia chiamato ad amministrare o a Legiferare, può ignorare il problema che si è tradotto in una escalation di reati per la maggior parte ne perseguiti e quindi già all’origine impuniti. E a chi prende tanto a Cuore il problema della Immigrazione e scende semnza mezzi termini a condannare i comuni cittadini che voglio sicurezza, non auguro di trovarsi in casa un pool di albanesi, per razziare i beni di famiglia, violentare le donne e picchiare o cuccidere altri famigliari. O molto più semplicemente vedersi una adolescente figlia stuprare durante una normalissima ora della giornata, o vedersi vietato di fatto, di vivere in libertà il proprio Paese, la prpria Città. E queste cose sono ormai da decenni documentate a iosa. Quindi non è una razziale caccia all’immigrato, ma almeno un tentativo di contenere la violenza e rendere magtgiore sicurezza alla vita quotidiana di tutti; ivi compresi gli immigrati divenuti italiani, che sono i primi a condannare i loro connazionali che quì delinquono.
    Il resto è patrimonio di chiacchiere dei cattocomunisti !
    By Mr Greco 46

  5. Ha detto tutto vancleef nel primo commento! Pienamente d’accordo!

    Il razzismo è da condannare…
    Gli immigrati si rendono spesso colpevoli di reati minori… che colpiscono direttamente il cittadino (cd microcriminalità). orbene, questi reati per i cittadini sono più ‘fastidiosi’, e vengono percepiti con maggior intensità, rispetto a quanto imputato alle grandi organizzazioni criminali italiane (macrocriminalità).
    per arrivare alle cupole… bisogna partire dal basso.

I commenti sono chiusi.