Alitalia, l’UE boccia il prestito ponte. Soluzione lontana

6a82842f18d3888ad646d884b38b5b38.jpgLa Commissione Ue, su proposta del suo vicepresidente e responsabile per i Trasporti, Antonio Tajani, aprirà una procedura per aiuti di Stato a carico dell’Italia e chiederà formalmente di sospendere il prestito.

Come volevasi dimostrare la soluzione del Governo Berlusconi per salvare Alitalia fa acqua da tutte le parti.

Dopo aver fatto fuggire AirFrance, unico acquirente, e aver annunciato ai quattro venti in periodo elettorale la fantomatica “Cordata”, oggi 4 giugno 2008, la situazione è peggiore di quella del 13 aprile.

Intanto il titolo Alitalia è stato sospeso in Borsa per evitargli un crollo pauroso.

La filosofia di trattare tutto come “tutto suo” di Berlusconi non paga e il rischio sono migliaia di posti di lavoro (con relative famiglie) che stanno per rimanere disoccupati.

Tutto questo per difendere una compagnia nazionale e per i capricci di un Premier?

Berlusconi dimentica che, fortunatamente, facciamo parte dell’Unione Europea e le regole vanno rispettate, ma si sà quando uno è abituato a farsi le regole a modo proprio in Italia, perdere il vizio risulta un pò difficile.

 

Alitalia, l’UE boccia il prestito ponte. Soluzione lontanaultima modifica: 2008-06-04T10:35:00+02:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo