Governo Berlusconi: legge ad personam per salvare Geronzi, Tanzi e Cragnotti

178908544.jpgEra stata sapientemente nascosta nel decreto Alitalia. Ma per fortuna è stata scoperta.

Stiamo parlando dell’ennesima legge ad personam del Governo Berlusconi questa volta a favore di Geronzi, Tanzi e Cragnotti, condannati per il crac Parmalat.

Ovviamente il principale soggetto da salvare è Cesare Geronzi presidente di Mediobanca.

Ma la cosa assurda che quando il Decreto è stato discusso al Parlamento non se ne accorto nessuno.

A scoprirlo è stata Milena Gabanelli, l’autrice della trasmissione Report di Rai Tre.

Adesso sicuramente non mancheranno le accuse di comunismo, mica si rivolgerà l’attenzione su questo ennesimo schiaffo alla giustizia!

Questa norma rischia di far saltare tutti i processi per bancarotta fraudolenta, passati e futuri.

Insomma, al solito, per salvarne uno, ne facciamo saltare mille.

 Basta leggere l’ articolo 7bis del Decreto che modifica la legge Marzano sui salvataggi delle grandi imprese e quella sul diritto fallimentare del 1942.  

In caso di Bancarotta Fraudolenta se l’azienda è guidata da un commissario, e magari va anche bene come nel caso della Parmalat, nessun pubblico ministero potrà mettere sotto processo chi ha determinato la crisi.

Questo mi sembra qualcosa di assurdo. Dopo il falso in Bilancio, viene annullata anche la Bancarotta Fraudolenta.

Mi chiedo cosa fa l’opposizione in Parlamento, guarda le margherite?

E’ normale che poi il Governo Berlusconio faccia di tutto per fare le leggi con Decreto evitando la normale procedura legislativa del Parlamento, giustificandola con la scusa della lentezza.

E lo chiamano Popolo della Libertà…….

Governo Berlusconi: legge ad personam per salvare Geronzi, Tanzi e Cragnottiultima modifica: 2008-10-09T10:39:00+02:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento