Libertà di Stampa ritorna

Gli utenti del blog Libertà di stampa avranno notato la nostra assenza per questo lungo periodo di tempo.

Eravamo indecisi se continuare questa esperienza nel web o continuare nel nostro lavoro.

Ci siamo presi un un po’ di tempo per riflettere e pensare.

La domanda era: “le nostre denunce servono a qualcosa in un Paese che va verso la Giustizia fai da te? In cui chi sbaglia continua ad operare e le loro colpe ricadono sui lavoratori?”

È accettabile un ritorno alle ronde fasciste? (perché di questo si tratta).

Possono chiamarle con un altro nome ma la sostanza non cambia.

Un Governo che ha incentrato la sua campagna elettorale sulla sicurezza, ma che non è in grado di assicurarla, vuoi perché taglia i fondi, vuoi perché le sue sono solo misure palliative.

Gli avvenimenti di queste ultime settimane dimostrano che il silenzio serve solo a chi spara cavolate ogni giorno utilizzando i media ufficiali.

Il mondo stà cambiando, più di quanto c’è ne accorgiamo, ma le priorità del Paese sembrano essere quelle delle intercettazioni, del ritorno al passato e di una cecità culturale.

Stiamo diventando più fan del Grande Fratello che fautori della realtà.

Per tali ragioni decidiamo di ritornare a raccontare quello che realmente accade.

Libertà di Stampa ritornaultima modifica: 2009-02-27T09:00:00+01:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Libertà di Stampa ritorna

Lascia un commento