Italia: le due realtà

Siamo in piena estate, il G8 si è concluso, è in arrivo l’anticiclone africano, le badanti saranno regolarizzate, Carlà era algida ed elegante, Berlusconi passerà agosto all’Aquila…cosa? Si, all’Aquila! E si, già ce lo immaginiamo il presidente terremotato col rialzo che nemmeno Moira Orfei a piangere e a promettere la ricostruzione e le case. Prima entro l’estate, poi entro ottobre, adesso entro novembre. In questi giorni abbiamo appreso che in Italia esistono due realtà: “quella della gente comune e quella dei giornali”.

Quando si parla di ricostruzione, a chi dobbiamo credere?

Alla gente comune che vive nelle tendopoli ovvero alle promesse?

Quando si parla di crisi, a chi dobbiamo credere?

Alla gente comune che conta gli spiccioli e perde il lavoro o alle promesse?

Quando si parla di ambiente, a cosa dobbiamo credere?

A quello che vediamo sulle nostre coste o alle cartoline?

Quando il nostro presidente va a puttane e organizza festini con diciottenni, a chi dobbiamo credere?

Al pene eretto di un ministro a villa certosa, alle dischiarazioni di una escort, o….al silenzio del presidente?

A casa mia si dice “chi tace acconsente”.

 

el-pais-foto-berlusconi-villa-certosa-b.jpg

Italia: le due realtàultima modifica: 2009-07-12T10:13:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento