Berlusconi: la Rai non deve attaccare nessuno

 

3.jpgIl Caro presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, mentre si prepara a trascorrere le sue vacanze nella Reggia Imperiale di Villa Certosa (dimenticandosi degli operai sulla Gru che difendono il loro lavoro) ha continuato il suo attacco mediatico verso Rai Tre:

“Sulla Rai ho avuto modo di dire quello che pensano la maggioranza degli italiani e cioè che è inaccettabile che la televisione pubblica che è pagata con i soldi di tutti sia l’unica tv pubblica ad essere sempre contro il governo. La sinistra che è stata al governo, dovrebbe apprezzare che questo esecutivo dica che la Rai non deve attaccare nessuno, né il governo, né tantomeno l’opposizione. La Rai deve fare ciò che deve fare e cioè una televisione di servizio pubblico: prima di tutto deve informare, poi formare e soltanto come terzo obiettivo divertire.”

Queste gravissime dichiarazioni su una emittente pubblica fatte da un capo del Governo sono inammissibili.

Caro Silvio, questa si chiama LIBERTA’.

Quella parolina magica che ti da tanto fastidio.

Berlusconi: la Rai non deve attaccare nessunoultima modifica: 2009-08-11T08:21:00+02:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento