Appello per Fabrizio, malato di SLA

sla.jpgRiceviamo e giriamo sul nostro Blog un annuncio presente sul sito di Nadia Consani.

Fabrizio è un malato di SLA (sclerosi laterale amiotrofica).

Sosteniamo questa iniziativa per tutti i malati di SLA.

Riportiamo il testo completo presente sul Blog:

Per prima cosa voglio ringraziare tutte le persone amiche e non, che hanno condiviso il mio appello per Fabrizio, malato di SLA. E SIETE VERAMENTE TANTI!

Questo nostro grido collettivo non servirà soltanto per Fabrizio, ma per tutti quelli che si trovano nelle sue stesse condizioni.
GRAZIE DAVVERO DI CUORE!
Questa mattina ho parlato per telefono con lui e mi ha confermato che domani, lunedì 24/8 si ricovererà presso l’ospedale Niguarda di Milano per controlli e accertamenti della sua malattia.
Lui è a conoscenza di tutti i riferimenti di appoggio che sono stati segnalati da noi, ma il problema dell’assistenza sanitaria a domicilio, sussiste soprattutto a Torino e provincia, contrariamente ad altre regioni più organizzate.
Mi invierà un’altra mail (quando potrà) come testimonianza, ma intanto noi sappiamo già che nella Regione Piemonte ci sono queste carenze.
Tutto dipende dalla politica, tanto per cambiare, quindi ci daremo da fare inviando reclami e richieste agli Enti competenti regionali.

Invierò le sue mail e se potete fatelo anche TUTTI VOI, a questi indirizzi:

-AISLA, l’Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica,
http://www.aisla.it.
– Regione Piemonte
– Amm.ne Comunale di Torino
– USL di Torino e Collegno
– Ministero della Sanità
– Vari partiti politici (opposizione e non)

INSOMMA, CONTINUIAMO A FARE TANTO RUMORE PER TUTELARE LA VITA DI CHI STA PEGGIO DI NOI!
GRAZIE!

Appello per Fabrizio, malato di SLAultima modifica: 2009-08-26T09:47:00+02:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Appello per Fabrizio, malato di SLA

  1. Grazie a tutti di vero cuore.
    Più siamo a gridare meglio è.
    Io nel frattempo ho scritto anche alla Regione Piemonte, al comune di Collegno (To), al comune di Torino e ad altri centri e associazioni, sperando nel buon esito dell’iniziativa.
    Anche tanti altri amici mi stanno aiutando, non solo per Fabrizio, ma anche per tutti gli altri malati nelle stesse condizioni.
    Ciao
    Nadia

Lascia un commento