Ballarò: Berlusconi irrompe nella trasmissione e alza la voce

Durante la trasmissione di Ballarò, ci ritroviamo un Berlusconi che irrompe durante una trasmissione e attacca. Poi alle opposizioni si chiede di abbassare i toni.

Ennesima irruzione in una trasmissione della TV pubblica pagata da noi tutti, ma che sembra al servizio e uso di uno solo.

Berlusconi, in collegamento telefonico, snocciola i grandi prodigi fatti dal suo Governo e dice che sapeva tutto della vicenda Marrazzo grazie al suo “Il Giornale”. Poi se la prende un’altra volta con i “soliti” magistrati Comunisti.

Floris tenta di ricondurre il programma al suo naturale corso ma Berlusconi inveisce contro il servizio pubblico pagato da tutti e alza la voce.

Ci rendiamo conto? Il Capo del Governo che in diretta zittisce un giornalista. E secondo qualcuno non c’è il problema della Libertà di Stampa?

Floris doveva chiudere immediatamente la comunicazione a questo attacco violento e indecente di un giornalista e di una trasmissione televisiva.

Il canone lo pagano anche gli sporchi comunisti, i cittadini onesti e chi non ne può più di Berlusconi in ogni trasmissione in cui si parla di fatti e non si fa il solito comizio elettorale.

Libertà di stampa? Neanche nella repubblica delle banane un presidente del consiglio interviene in diretta sgridando un giornalista.

Bersani non ha ancora commentato il suo nuovo incarico nel PD che subito Berlusconi lo accusa di essere diventato il nuovo PCI. Poi si chiede il dialogo e di abbassare i toni?

Popolo della Libertà? Ma per favore!

L’intervento integrale di Silvio Berlusconi a Ballarò 27 ottobre 2009

L’intervento integrale di Silvio Berlusconi a Ballarò 27 ottobre 2009


LA BINDI RISPONDE A BERLUSCONI

Ballarò: Berlusconi irrompe nella trasmissione e alza la voceultima modifica: 2009-10-27T23:35:00+01:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento