Rai per una notte: TG3 e Berlusconi

TG3 è l’unico TG nazionale ad aver dato il giusto risalto alla manifestazione “Raiperunanotte“.

13% di share, 200 piazze gremite e 120.000 contatti internet per Santoro a danno di Mediaset e RAI.

Berlusconi, visibilmente contrariato,  parla di “obrobrio, cose incivili e barbare“. Evidentemente si riferiva al suo operato al Governo.

Patetico il portavoce del Pdl Capezzone, che parla di “2% di share per Sky”. Bisogna capirlo. Per Capezzone internet, radio, piazze, TV locali e satellitari non contano nell’indice di gradimento personale del Premier!

Rai per una notte: TG3 e Berlusconiultima modifica: 2010-03-26T16:54:00+01:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “Rai per una notte: TG3 e Berlusconi

  1. Santoro ha ragione anche se a modo suo cerca di far vedere la verita’ nel nostro paese . c’e’ sufficiente disagio e crisi nel mondo del lavoroed economico chiedete al vs vicino o commerciante sotto casa se c’e’ ripresa conomica. il governo Berlusconi si sta barcamenando con bugie come sempre e prima di ogni elezione per non far vedere i reali problemi della situazione economica e industriale .nessun imprenditore in questo momento considera il propria attivita’ come una passione ma tenta di arraffare in questo momento il piu’ possibile a descapito di altri ad esempio usando la cassa integrazione non a rotazione ma come mobing per far rendere il personale di piuì o per allontanare chi non la pensa politicamente come lui.

Lascia un commento