25 aprile: Con i partigiani e contro chi vuole cancellare la Resistenza

 

liberazione.jpgIn questo 25 aprile 2010, giorno della Liberazione Italiana dal nazifascismo molti politici della Maggiornaza si riempiono la bocca con la parola Libertà, compreso il presidente del consiglio Berlusconi.

Gli stessi uomini che offendono la memoria della Resistenza e di chi ha sacrificato la propria vita per la Libertà quando negano la Resistenza, la cancellano dai libri di scuola, l’etichettano come parola frivola e senza significato.

Gli stessi uomini che negano che i partigiani siano stati fondamentali nel liberare il paese dalla dittatura e dall’orrore con l’aiuto degli Alleati.

Quegli uomini che negano il valore della Libertà.

Gli stessi che oggi fanno bella mostra nelle foto di rito, ipocriti che mezz’ora prima hanno detto peste e corna dell’Unità d’Italia.

Ministri che non riconoscono la Resistenza, i Partigiani e il loro valore.

Con una Lega Nord che vuole dividere il Paese e con un presidente del consiglio che guida un Governo che vuole riscrivere la storia del dopoguerra e la Costituzione il 25 aprile assume valore di Resistenza più che mai.

Sarebbe opportuno che queste persone si andassero a rileggere i libri di Storia, quelli prima della modifica della Gelmini, prima di pronunciare la parola Libertà!

 

Soprattutto dopo gli osceni manifesti apparsi a Roma inneggianti a Mussolini.

 

124016484-33409127-ac7e-49fe-9148-0d6b38b27fda.jpg
Orrori del Passato
Resistenza_005.jpg
La vera Reistenza

 

 

25 aprile: Con i partigiani e contro chi vuole cancellare la Resistenzaultima modifica: 2010-04-25T15:19:00+02:00da articolo_21
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento