Conferenza stampa di Berlusconi: attacco a magistrati, consulta e giornalisti

Nulla di nuovo nella conferenza stampa del presidente del consiglio, Berlusconi, durante l’ora di pranzo, facendo andare di traverso il boccone a molti italiani stufi delle sue promesse. Il TG1 del fedele Minzolini cede il posto ad una estenuante, noioso e preconfezionato discorso di Re Silvio alla nazione. Scarno di contenuti, Berlusconi ha continuato a fare le promesse che fa … Continua a leggere

Berlusconi: tutto di Sinistra, Consulta, TV e Napolitano

Come avevamo anticipato in mattinata, dopo la sfavorevole sentenza della Consulta sul Lodo Alfano, Berlusconi e l’intero Pdl perde le staffe. Berlusconi accusa: “Dobbiamo governare per cinque anni con o senza il Lodo. Non ci ho mai creduto perché una Corte Costituzionale con 11 giudici di sinistra era impossibile che approvasse tutto questo”. Insieme, una filippica contro i giornali e i … Continua a leggere

Il lodo Alfano è illegittimo. La sentenza della Consulta

Il Lodo Alfano è illeggittimo perchè viola ben due articoli della Costituzione. Questa la sentenza appena pronunciata dai giudici della Corte costituzionale, riuniti in seduta plenaria dalla mattinata di ieri. “Il lodo Alfano è illegittimo, perché viola ben due norme della nostra Carta costituzionale: l‘articolo 3, che stabilisce l’uguaglianza di tutti i cittadini (anche di fronte alla legge); e l‘articolo … Continua a leggere

Lodo Alfano: già pronti i commenti del Pdl

La Consulta è in camera decisionale e si attende il verdetto. Ma già sono pronti i commenti dei parlamentari del Popolo della Libertà e dei difensori di Berlusconi. Se il Lodo Alfano viene approvato: Non abbiamo mai dubitato della Giustizia e dei Giudici. Crediamo nella Giustizia. I Giudici sono delle persone corrette e rispettabili. Adesso il presidente Berlusconi può governare … Continua a leggere

Le motivazioni della Consulta contro il Lodo Alfano

Il Lodo Alfano “attribuisce ai titolari di quattro alte cariche istituzionali un eccezionale ed innovativo status protettivo, che non e’ desumibile dalle norme costituzionali sulle prerogative e che, pertanto, e’ privo di copertura costituzionale”. Questo quanto si evince dalle cinquantotto le pagine della sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato il Lodo Alfano.   “Non e’ configurabile una preminenza” del … Continua a leggere